Alla tua mente..regala attenzione

Attenzione – dal latino attentio -onis, – “attendere” “rivolgere l’animo

Dicembre è il mese dedicato al silenzio, un mese in cui con l’arrivo del freddo tutto sembra più lento e ognuno si racchiude di più in sé a riflettere, ad essere più generoso e di buon umore.

Ti piacerebbe che questo buon umore così quasi naturale ci fosse ogni giorno? Svegliarti così spontaneamente bene tutte le mattine?

E’ possibile! E’ più semplice di quanto tu creda! Ed anzi..tu già lo sai come si fa!

Ti racconto una curiosità: ti è mai successo di fare il gioco del silenzio?

Ecco io ero una di quelle persone che odiava il gioco del silenzio quando le maestre lo imponevano. Ora ne comprendo il senso ed anche l’efficacia a livello neurobiologico.

Nel silenzio cominci a porre l’attenzione: ti rendi conto che metti l’attenzione su tantissime cose, stai pensando un milione di cose alla volta, sei quasi sopraffatto e non riesci a stare fermo. Poi arriva la calma, ti fermi ed automaticamente cominci a prestare Attenzione ad una sola cosa.

Calma, Silenzio, Buon Umore.

E’ un click immediato dopo l’Attenzione! E sai perché?

Perché la funzione neurobiologica base per la mente è quella di pensare ad una cosa sola alla volta.

Ebbene si! Possiamo dire di funzionare bene solo quando pensiamo ad una sola cosa alla volta!

Porre l’Attenzione è questo – rivolgersi a – quindi basta scegliere a cosa rivolgiamo il pensiero.

Meditazione e attenzione vanno di pari passo. La parola meditare significare “portare l’attenzione”, la pratica della stessa infatti ti spinge a rivolgere l’attenzione verso qualcosa, un oggetto, un mantra, un’immagine o altro.

Ecco che allora puoi prenderti un momento di silenzio per rivolgere attenzione a te stesso per trovare così la calma.

Oppure si può Allenare questa funzione! E cosa vuol dire?

Significa che, se l’attenzione è una funzione neurobiologica, la si può allenare, si possono fare degli allenamenti mentali, senza necessità del silenzio; in cui si allena il cervello (come un muscolo) ad avere un ritmo per cui pensa una sola cosa alla volta. Questo è ciò che fa il PMT (Program Meditation Training), un programma di esercizi mentali per stabilire il Ritmo della mente che si desidera.

Vuoi sapere una cosa ancora più forte?

Gli allenamenti mentali addestrano il cervello a tenere un ritmo che gli permette di pensare ad una sola cosa alla volta. Quindi questo dà alla persona: attenzione, calma, lucidità, più energia e una migliore gestione dello stress.

La cosa magnifica però, è che le onde cerebrali hanno diversi ritmi e con gli allenamenti mentali si può scegliere la ritmica che si desidera! Allenare il ritmo con cui scandire la giornata e l’umore! Quindi svegliarsi di buon umore, gestire lo stress, essere pazienti e calmi, essere determinati e molto altro.

Come si fa? Tutto sta nella prima azione del mattino! Quella detta tutta la giornata!

Un PMT personalizzato mira a creare la giornata che vuoi tu!

Alla tua mente regala attenzione. Regalerai a te stesso la giornata che desideri ed agli altri l’attenzione che meritano.

Se hai paura sei nel posto giusto?

Protezione – pro, “a favore” e tegere “dal participio passato di tegere – coprire”

Il corpo per istinto naturale tende a proteggerti.

Cosa significa per istinto naturale? Per natura l’individuo ha necessità di svolgere dei bisogni fisiologici che sono alla base della sua sopravvivenza. In queste funzioni basilari è insito il meccanismo di protezione, non per bloccarsi, ma per essere più performante nella risposta difesa.

Questo processo non viene attuato dal metabolismo, solo con ciò che può minacciare il sistema, ma con ogni tipo stressors.

Ogni tipo di stimolo (mentale, emotivo, fisico) interno e/o esterno al tuo corpo, è percepito come uno stressor e necessita di una risposta che è gestita dal sistema nervoso autonomo. Questo stesso ha il compito sia di regolare le funzioni vitali, sia come dicevamo di regolare lo stress. Quindi l’alterazione dello stress comporta anche un’alterazione nel sistema di protezione.

Il Sistema Nervoso Autonomo ad ogni stressor attiva una funzione di allerta o allarme per rendere il corpo più prestante ad una risposta efficace ed efficiente. Quindi aumentare battito cardiaco, ritmo respiratorio, flusso di sangue agli arti, ed anche maggiore acuità visiva, prontezza di riflessi, migliore capacità di reagire, maggiore attenzione e precisione.

Il problema sussiste quando c’è una mal gestione dello stress.

Il SNAS (Sistema Nervoso Autonomo Simpatico) si attiva in maniera esagerata perché sovra-stimolato e causa un iper-tono simpatico e quindi l’istinto di protezione fisiologica diventa paura/paranoia/disfunzionalità, al posto di allerta ovvero stato di lucidità, maggiore vigilanza e ottima difesa fisica e mentale.

Il “Pro-Tegere” diventa un “Coprire” (Tegere) e basta, non più un coprirsi a favore (“pro”) di stare bene e reagire meglio.

Il PMT (Program Meditation Training) lavora per portare il SNA ad uno stato corretto di attivazione. Questo ti permette di reagire in maniera efficace alle tue paure, di utilizzare l’istinto e l’audacia, ma allo stesso tempo di poterti fermare e recuperare, senza diventare instabile e inerte.

La GUARIGIONE in ogni giorno

Omeostasi – òmoios, “simile” e stasis “posizione”

Il corpo tende costantemente a mantenere uno stato di unità ed equilibrio interno, anche al variare delle condizioni esterne.

In altre parole il corpo ha un proprio equilibrio che crea da un’unica costanza la variabilità.

Inoltre, ed è entusiasmante ricordarlo, il metabolismo mantiene una sua unita a prescindere dalle condizioni esterne, quindi è saldo sulla propria autoregolazione. Quest’ultima che, allo stesso tempo, dipende da quei fattori esterni, proprio perché la spinta a modificare l’equilibrio viene esattamente da lì.

Vediamo in breve alcune piccole cose che puoi osservare ogni giorno tu stesso per comprendere come La Ricerca dell’Equilibrio e della Guarigione è Quotidianità per il corpo, in modo che tu possa sfruttarle a tuo favore.

Come già sai il corpo mette in atto un meccanismo di rinnovamento cellulare costante, molte cellule vengono scartate e poi rinnovate. Così come c’è un cambiamento importante durante il giorno e rispetto all’ambiente in cui sei, del tuo PH interno, della temperatura, degli scambi interni ecc.

Veniamo alle cose che più nello specifico puoi osservare tu stesso.

Sì perché, lo stato di equilibrio è un intervento quotidiano fatto di tante piccole azioni, che prevede l’eliminazione di qualcosa per avere il rinnovamento.

Lo vedi anche tu nello svolgere i bisogni fisiologici che sono alla base della sopravvivenza: nel nutrirti, prima ti alimenti e poi elimini; nel respiro, inspirando ed espirando; nello stato di veglia, stando sveglio e attento e poi entrando in uno stato di sonno e recupero. Per poter mantenere lo stato di equilibrio in maniera efficiente è necessario che ogni volta qualcosa “entri” e qualcosa “esca”. Non è importante solo questo ma anche come questo accade, la qualità dell’azione ed il tempo di regolazione.

Questi bisogni sono alla base della piramide di Maslow e sono fattori necessari per essere in un buon stato di Salute. Quindi il loro adeguato funzionamento può essere sia un indice di valutazione per te, sia, se lo stato di salute non c’è, un mezzo per poter modificare e migliorare la propria condizione.

Il PMT (Program Meditation Training) con degli allenamenti mentali che lavorano in maniera diretta sul sistema nervoso autonomo permette di andare a regolare queste funzioni biologiche. Il compito è proprio quello di portare l’organismo in uno stato di efficienza massima, dalla base, quindi dai bisogni fisiologici: l’omeostasi, il sonno, la veglia, la respirazione, il nutrimento e la sfera ormonale.

Così da poter avere una variabilità interna alta ed una capacità di mantenere la propria unità interna e quindi la propria Salute molte forte e dipendente da se stessi, non solo dai fattori esterni.

Posso non avere paura

Posso e voglio stare bene mi ripeto ogni giorno. Ma ho troppi casini, o spesso non dipende da me, non sono capace o non ho gli strumenti mi dico.

Allora oltre ad avere un problema che non mi fa stare bene, comincio ad avere l’ansia, la paura, la preoccupazione, il rimugino, la frustrazione, il nervosismo e mille altre cose che non mi aiutano a risolvere ciò che c’è ma mi buttano ancora più giù. Da un problema iniziale comincio ad averne due o tre..mille.

Leggi tutto “Posso non avere paura”

“PASSA quando i Pensieri, le Emozioni e le Azioni che faccio sono coerenti tra loro.”

La storia insegna che tutto questo è già accaduto.

Paura, pestilenze, crisi, costrizioni, povertà e panico. Ed anche, movimento, rinnovo, cambiamento, prese di coscienze, prese di posizioni, rivoluzioni.

I libri e le storie vengono scritte per non dimenticare, per aiutarci a ricordare e migliorare.

“Solo quando ad ogni uomo sarà riconosciuta la dignità umana, solo allora potrete dimenticarci.” AUSCHWITZ

Leggi tutto ““PASSA quando i Pensieri, le Emozioni e le Azioni che faccio sono coerenti tra loro.””